Il Miele in Favo

 

Abbiamo bisogno delle api per ricordare a noi stessi che possono accadere cose meravigliose


SAMUEL BECKETT
 

L'idea di consumare direttamente il miele in favo, nasce dalla volontà di beneficiare di ogni nutrimento e proprietà contenute.

A partire dalla cera, una sostanza complessa, composta da più di 300 elementi, integralmente prodotta dalle api, spesso scura, ricca di storia e di quanto su di essa le api hanno trasferito a seguito del loro incessante lavoro nell'alveare:

FATE VOBEES-17_PIC

dal polline, ricco di amminoacidi, la cui complessa composizione chimica include acqua, glucidi, sali minerali, enzimi, tutte le vitamine del gruppo B e un alto tenore di vitamine C, D, E e di betacarotene;

alla propoli, composto di resine e balsami, cere di natura vegetale, oli essenziali, vitamine A, B, E, PP ed oligoelementi (tra cui ferro e magnesio).

L’assenza di ogni processo di torchiatura e centrifugazione dei favi per estrarne il miele, e di qualsiasi altro passaggio successivo, ci consente di offrirvi un prodotto integrale, crudo e grezzo, così come lo assumevano i filosofi greci Democrito, Zenone e Pitagora, al cui consumo regolare attribuivano la loro straordinaria longevità.

Un aiuto dalle api per preservare e nutrire il nostro microbiota intestinale, la cui ricchezza e salute sono alla base del nostro benessere.

FATE VOBEES-67_PIC
© Tutti i contenuti di questo sito web sono proprietà esclusiva e riservata di Fatevobees, pertanto ne è vietata la copia e la riproduzione in qualsiasi forma.